Dall’omonimo libro di Pietro

Dall’omonimo libro di Pietro parte la lenta dissoluzione della società mezzadrile. Giorno dopo giorno si ara, si semina, si miete, si riverisce il padrone e sopportando si tace. Poi la guerra coi lutti e la fame. Poi la libertà, la determinazione e infine la busta paga. Pietro racconta e nel racconto si specchiano le esistenze di quanti, col secondo dopoguerra, non trovarono soltanto la libertà dal nazifascismo.

I racconti di Pietro si alternano alle ottave, ai rispetti, agli stornelli e alle canzonette popolari trasmesse dalla radio dell’epoca e suonate sul palco dal vivo da un’orchestrina.

La storia di Pietro

Durata dello spettacolo: 80 minuti

Con: Marco Betti, voce recitante
Francesco Morbidelli, tromba e clarinetto
Madoka Funatsu, fisarmonica
Lorenzo Michelini, voce recitante e canto
Niccolò Perferi, tuba contrabbassa


Il triler dello spetacolo

Una sintesi dello spettacolo